-
To Top

crediti

I NOSTRI EVENTI


PARLANO DI NOI

Interviste a Paolo Pizzo che promuove i Campionati Italiani Assoluti di Scherma
MiCo Milano 7-10 Giugno 2018



Invito e saluti da Elisa Di Francisca

Fencingmob

A due mesi dai CAMPIONATI ITALIANI ASSOLUTI DI SCHERMA OLIMPICA E PARALIMPICA in programma al MI.CO di Milano dal 7 al 10 giugno 2018 si scaldano i motori e la scherma torna ad invadere le strade del capoluogo lombardo. Gli schermidori partiranno da Via Zarotto, sede del prestigioso Circolo della Spada Mangiarotti, per attraversare i Giardini di Porta Venezia e giungere in una delle zone più frequentate per l’happy hour, Corso Garibaldi, dove si cimenteranno in assalti dimostrativi, con due testimonial d’eccezione: Matteo Resegotti e Lucia Tortellotti, impegnati in questo fine settimana ai Campionati Mondiali Giovani e Cadetti di Verona. Concluso il fencingmob, il Fineco Center di Corso Garibaldi, 86 ospiterà un private event, molto interessante, che farà scoprire agli ospiti presenti l’importanza di efficienza, equilibrio e tempo. Questi tre fattori sono invero fondamentali per raggiungere gli obiettivi che ciascuno dovrebbe porsi nell’ambito della propria attività, sportiva, professionale o di studio. Il Dott. Maurizio Giannelli spiegherà e farà provare ai presenti un programma scientifico per potenziare e ottimizzare le capacità di atleti, manager, professionisti e studenti, basata sull'integrazione tra funzioni mentali e uso del corpo.

COLDIRETTI PER LA SCHERMA AGLI ASSOLUTI MILANO 2018

MILANO – Lunedì 21 maggio, alle ore 11, si terrà una conferenza stampa di presentazione dei Campionati Italiani Assoluti e Paralimpici di Scherma Milano 2018 nella sede della Coldiretti in via Fabio Filzi 4.

L'incontro, che vedrà la partecipazione dei vertici dell'associazione, avverrà alla presenza della presidente del Comitato Organizzatore Locale l'avvocato Joelle Piccinino e del presidente del Comitato Regionale FIS Maurizio Novellini.

Sarà questa l'occasione per presentare alla stampa la partnership realizzata tra il Comitato Organizzatore e la Coldiretti, che si concretizzare nei quattro giorni di gare, dal 7 al 10 giugno, con la presenza di stand posti sulla balconata del MiCo, sopra il luogo di gara, in cui il pubblico potrà assaporare le specialità locali della regione Lombardia. Un'iniziativa che rientra nella filosofia che all'evento sportivo vuole abbinare una serie di iniziative che abbiano ricadute positive sul territorio.

Esibizione di Scherma Ospedale Buzzi

La Direzione Sanitaria ha accolto la richiesta, avanzata a nome del Comitato Organizzatore Locale, di organizzare nell’atrio dell’Ospedale Buzzi, per i bambini meno fortunati che non potranno assistere ai Campionati Italiani Assoluti, una esibizione di scherma, con giovani atleti, per il giorno 23 maggio 2018 dalle ore 14.30 alle ore 16.30.

In un contesto gioioso quale i Campionati Italiani Assoluti di Scherma Olimpica e Paralimpica, il Comitato Organizzatore Locale ha avvertito il desiderio di ricordarsi anche dei meno fortunati.
Ecco il perché si è deciso di organizzare una

CENA DI GALA

per raccogliere fondi per la VIDAS, un'occasione unica per aiutare chi ogni giorno si impegna a garantire la dignità della vita fino all'ultimo,
che avrà luogo mercoledì 23 maggio p.v. alle ore 20.30 presso

Il Giardino dei Segreti

Milano, Via Pasquale Sottocorno n. 17

La cena sarà preceduta dalla

SFIDA PER LA VIDAS

Per motivi organizzativi La preghiamo cortesemente di dare conferma della partecipazione entro il giorno 8 maggio p.v. al seguente indirizzo mail: info@schermaeventi.it
Per la partecipazione è richiesto un contributo di euro 100,00 a persona da versare a

BANCA D'APPOGGIO: Banco Popolare – Agenzia 22 – Via Fontana 22 - Milano Cod. IBAN: IT72Z0503401613000000001171

Slide 1
Slide 2
Slide 3

Fiato all'Orchestra

Giovedì 7 Giugno all'apertura dei Campionati avremmo l'onore di ascoltare l'Inno di Mameli suonato dalla Civica Orchestra di Fiati di Milano

Breve Storia

Fonti storiche fanno risalire al lontano 1859, in pieno fermento risorgimentale, la nascita del Corpo di Musica della Guardia Nazionale, nucleo da cui trae origine l’attuale Civica Orchestra di Fiati. Tra alterne vicende, nel corso del tempo, la continuità della tradizione bandistica milanese è comunque garantita da diverse formazioni, fino a quando nel 1972 la Giunta del Comune di Milano delibera la costituzione della Civica Banda Musicale, che solo in seguito assumerà la denominazione di Civica Orchestra di Fiati, non trascurando mai la vocazione istituzionale, ma sottolineando con un preciso taglio concertistico le scelte programmatiche. Dal 1991 la banda elegge a sede della propria attività la Palazzina Liberty, lo storico edificio di Largo Marinai d’Italia. In virtù di un rinnovato smalto, accompagnato da un costante interesse di pubblico, la Civica Orchestra di Fiati, prima compagine italiana, riceve l’invito a partecipare, nel 1996, al Mid–West International Band and Orchestra Clinic di Chicago. Negli ultimi anni numerosi sono stati gli eventi di prestigio che hanno visto impegnata l’orchestra, tra questi I Concerti di Palazzo Marino; la partecipazione al festival verdiano di Parma; i concerti di gala al Teatro Dal Verme e, nel 2009, le celebrazioni per il 150° anniversario di fondazione. Dal 2013 anima con molteplici appuntamenti il cartellone dell’Estate Sforzesca.

Fisco e Società Sportive

le novità fiscali 2018 per lo sport

ARGOMENTI TRATTATI:

  • Le nuove Società Sportive Dilettantistiche Lucrative
  • Operatività del nuovo Registro CONI
  • Verifiche fiscali

relatore Dott. Donato Foresta

  • Novità in merito alle collaborazioni sportive
  • Rapporti di lavoro e collaborazioni gratuite
  • "Buone pratiche" per l’amministrazione delle ASD

relatore Dott. Umberto Ceriani

Presentazione Libro Duelli

"La scherma è una via, come il Kendo giapponese, la via della spada. Conserva nascosta la sua origine cavalleresca. E che cos’era la cavalleria: lealtà, parola data, regole d’onore. In una parola: trascendenza, che si manifestava sul terreno, perché era lì che si manifestava la contiguità assoluta tra la vita e la morte."

Un giovane matematico dell’Ottocento ucciso in duello e finito fra le pagine di Alexandre Dumas; un samurai dell’era Tokugawa custode inflessibile di un antico codice d’onore; uno schermitore livornese d’inizio Novecento che parte alla volta dell’Ungheria per affrontare una sfida a fil di spada; e uno scrittore, Andrea Bocconi, che riesce a intrecciare, in un sapiente gioco di specchi, autobiografia, Storia e invenzione. Fil rouge di questa variopinta tessitura è l’arte della scherma, colta di volta in volta nella sua origine cavalleresca, nella sua tragicità di arma fatale, nella sua dimensione esistenziale di sfida continua a valicare i propri limiti. E con il mutare degli scenari, cambia magistralmente anche lo stile di Bocconi: scanzonato e ironico quando si accosta alla propria esperienza di schermitore; ampio e strutturato quando racconta, prendendo a prestito la penna dell’autore dei Tre moschettieri, le vicende del matematico Galois; essenziale e geometrico nel rievocare le atmosfere del Giappone del Diciassettesimo secolo. Ne scaturisce una narrazione all’ultimo sangue densa di echi letterari e suggestioni, in grado di far vibrare le corde di ciascuno di noi, anche di coloro che con la spada non si sono mai cimentati.

Andrea Bocconi (Lucca, 1950), psicoterapeuta e schermitore, ha scritto libri di viaggio, romanzi e racconti, testi teatrali e saggi. Per Guanda ha pubblicato Viaggiare e non partire, Il giro del mondo in aspettativa, La tartaruga di Gauguin, Di buon passo, In viaggio con l’asino (con C. Visentin) e India formato famiglia. È autore inoltre, tra gli altri, di Il monaco di vetro (Jaca Book) e Raccontare il viaggio (con G. Bosticco, Touring Editore). È stato quattro volte campione italiano individuale e due volte campione europeo master a squadre di sciabola.

convegno "le associazioni e le societa' sportive"

partecipando al Convegno verranno attribuiti 3 crediti ai Commercialisti e 2 agli Avvocati

14.00 saluti istituzionali e apertura unica sessione

14.20 Notaio Avv. Dott. Amedeo Venditti (Notaio in Milano) "Profili di rilevanza e novità nella costituzione dlle associazioni e delle società sportive"

14.40 Dott. Maurizio Annitto (Revisore legale e Componente Commissione fiscale del CONI) "Aspetti fiscalie previdenziali delle nuove società sportive dilettantistiche lucrative"

15.00 Avv. Roberto Randazzo (Avvocato in Milano e Tiresia Research Center Politecnico di Milano) "La riforma del Terzo Settore e i profili di interesse per le società sportive"

15.20 Dott. Donato Foresta (Dottore Commercialista in Milano, Revisore Legale, Commissione no profit ODCEC Milano e Docente CONI) "Il project financing nella nuova normativa sugli appalti e le novità della legge di bilancio 2018 per il rinnovo dell'impiantistica sportiva"

15.40 Dott. Umberto Ceriani (Consulente del lavoro in Milano) "Rapporti di lavoro e collaborazione degli enti sportivi: novità"

16.00 Avv. Cesare Di Cintio (Avvocato in Bergamo e Docente LIUC Castellanza) "Temi di governance e di responsabilità delle associazioni e delle società sportive"

16.20 Dott.ssa Deborah Setola (Dottore Commercialista in Milano, Revisore Legale, Commissione Crisi ODCEC Milano e Schermitrice Master) "Strumenti di risoluzione della crisi utilizzabili dalle società sportive"

16.40 tavola rotonda con spazio per domande e chisura unica sessione

Rossana Pivotti presenta una sintesi del musical:

BEBE UNA FENICE RADIOSA

Beatrice è una bambina serena, ama la scherma, ama gli scout e ama la scuola. A Mogliano diviene Sindaco per un giorno e presenta una serie di modifiche indispensabili per i bambini che come lei, devono percorrere a piedi un tratto di strada dissestata. Purtroppo all'età di 11 anni si sente male. La mamma osservandola con attenzione, intravede delle strane macchie sulla pelle e decide di portarla con urgenza in ospedale dove le viene diagnosticata una forma gravissima di meningite fulminante. I medici le propongono un' unica possibilità di sopravvivenza:  l'amputazione di tutti e quattro gli arti. Senza alcuna paura, Bebe sceglie di seguire il consiglio dei dottori e accetta di fare questa dura e difficile operazione. La vita di questa ragazzina cambia definitivamente e diviene un evolversi di successi sportivi e successi quotidiani dove ogni conquista personale diventa una conquista per tutte le persone che si trovano a vivere le sue stesse difficoltà. La paladina della spensieratezza, della grinta e della voglia di vivere si presenta al mondo nel suo nuovo abito tecnologico e mostra con tenacia e orgoglio quanto facile sia sentirsi felici.

Musiche di: Rossana Pivotti, Vic Mizzi e Cindy Lauper

Attori: Carlotta Gatti (Bebe piccola); Maddalena Taiana (Bebe grande); Irene Giani (il Sindaco); Alessia Ferroni (la mamma)

Il Dott. Giovanni Lodetti, Presidente dell’Associazione Internazionale di Psicologia e Psicoanalisi dello sport AIPPS, componente della Commissione psicologia dello Sport della Scuola dello Sport Coni Lombardia
presenta:

IL MITO DI MARPESSA

Romanzo pubblicato nel 1992, adattato poi a dramma teatrale e riproposto quest'anno con un saggio clinico (2017-18), ha come accompagnamento anche una originale colonna sonora composta da Mariangela Ungaro, compositrice già allieva del maestro Luis Bacalov (autore Oscar per le musiche del Postino). Per scelta dell’autore "Il Mito di Marpessa" si presta a molteplici interpretazioni, così da permettere al lettore di adottare la chiave che gli è più congeniale: narrativa/letterale, teatrale o clinica. L’opera lodettiana propone con originalità il pattern del "Viaggio dell’eroe", il monomito alla base di tutti i miti di ogni cultura e tempo, che si srotola in un percorso a più tappe.

la rilevanza giuridica dello sport e dell'atleta

Presiede il Professor Bruno Nascimbene Ordinario presso l’Università degli studi di Milano, Centro d’Eccellenza Jean Monnet Milano
partecipando al Convegno verranno attribuiti 3 crediti agli Avvocati

14.00 saluti istituzionali e apertura unica sessione

Relazioni:

14.10 Lo sport e il diritto dell’UE: libera circolazione degli atleti – Stefano Bastianon (Professore associato presso l’Università degli studi di Bergamo)

14.30 Doppia carriera studente-atleta – Ginevra Greco (Assegnista di ricerca presso l’Università degli studi di Bergamo)

14.50 Associazioni Sportive Dilettantistiche, Società Sportive Dilettantistiche/Inquadramento giuridico degli sportivi (dall’atleta all’allenatore, al dirigente) – Alessandro Izar (Avvocato giuslavorista, Coordinatore del Master in "Diritto sportivo e rapporti di Lavoro nello Sport" organizzato dall'Università degli studi di Milano- Bicocca)

15.10 Contratti di lavoro nelle Associazioni Sportive Dilettantistiche e nelle Società Sportive Dilettantistiche - Maria Vinciguerra (Avvocato giuslavorista dello Studio JP – Piccinino- Bertolazzi)

15.30 La responsabilità nello sport – Carmine Genovese (Avvocato, Dottore di ricerca in “Advanced Science in Sports” presso l’Università di Roma Tor Vergata)

15.50 Aspetti critici dei Regolamenti di Giustizia adottati dalle Federazioni e dal CONI - Piero Carlo Floreani (Consigliere della Corte dei Conti, Presidente Tribunale Federale della FIS)

16.10 Il diritto internazionale dello sport – Luigi Fumagalli (Professore ordinario presso l’Università degli studi di Milano, arbitro TAS)

16.30 Antidoping – Jacopo Tognon (Professore a contratto di “Fair Play and Sports Law” e di “Diritto e politica europea dello sport” presso l’Università degli Studi di Padova, arbitro TAS)

16.50 Conclusioni Professor Bruno Nascimbene

Spazio per domande e approfondimenti

La Dott.ssa Adriana Albini, professore straordinario di Patologia Generale del Dipartimento di Medicina e Chirurgia dell’Università di Milano Bicocca, Direttore del Laboratorio di Biologia Vascolare ed Angiogenesi IRCCS Multimedica di Sesto San Giovanni
presenta:

La donna non esiste

CON IL CONTRIBUTO DI ADRIANA ALBINI

Il saggio della filosofa Nicla Vassallo si pone come una riflessione interdisciplinare sulla questione sesso e genere, partendo dal semplice, ma non per questo scontato, assunto scelto come titolo del libro la donna non esiste. Il saggio è arricchito dai contributi di scienziati e studiosi di chiara fama fra cui Ulrich Pfeffer, Adriana Albini, Maurizio Mori, Vera Tripodi, Eva Cantarella e Claudia Bianchi. Il discorso sociale e culturale si interseca e si sviluppa a partire dalla biologia.

VINCERE DENTRO E FUORI PEDANA: SANA ALIMENTAZIONE E CORRETTI STILI DI VITA

MICO Milano - Sabato 9 giugno - 0RE 15.30

Un'alimentazione sana e corretta è un elemento fondamentale nella preparazione e nella crescita di ogni atleta. Sappiamo però che è altrettanto importante per la nostra salute perché la prevenzione di molte malattie inizia proprio dalla tavola. Ad essere spesso sottovalutato invece è il ruolo dell’esercizio fisico che "andrebbe prescritto come una medicina, perché può essere altrettanto efficace di un farmaco…", come ricordano gli esperti del Sistema Sanitario Britannico.

Intervengono:

Dott.ssa Adriana Albini, professore straordinario di Patologia Generale del Dipartimento di Medicina e Chirurgia dell’Università di Milano Bicocca, Direttore del Laboratorio di Biologia Vascolare ed Angiogenesi IRCCS Multimedica di Sesto San Giovanni.

Margherita Granbassi, ambasciatrice dell’Associazione Italiana per la Ricerca sul Cancro, tre volte campionessa mondiale e due volte bronzo olimpico

Dott.ssa Sabina Sieri, ricercatrice dell’Associazione Italiana per la Ricerca sul Cancro presso il Dipartimento di Medicina Predittiva e per la Prevenzione della Fondazione I.R.C.C.S. Istituto Nazionale dei Tumori – Milano.

Modera Michela Vuga, giornalista scientifica.

Incontro promosso dall'Associazione Italiana per la Ricerca sul Cancro www.airc.it

Donne e prestazione sportiva

Le differenze di genere nell’allenamento

8.30 - 9:00 Accredito partecipanti

9:00 - 9:15 Saluti Istituzionali

9:15 - 9.30 "Presentazione seminario" prof. Cesare Beltrami, prof. Antonio La Torre

9:30 - 10.00 "L’allenamento delle donne negli sport di potenza" prof. Renato Manno

10:00 - 10.30 "Due campionesse, un solo preparatore" dott. Matteo Artina

10:30 - 11:00 "Aspetti psicologici della prestazione sportiva" dott.ssa Lucia Bocchi

11:00 - 11:30 "L’allenamento delle donne negli sport di resistenza" prof. Antonio La Torre

11:30 Coffee Break

12:00 13:00 "Tavola rotonda con testimonianza di atlete italiane: Michela Mojoli, Mara Navarria, Sara Bertolasi, Carola Mangiarotti, Stefania Guarneri, Susanna Toffali" moderatore: dott.ssa Rossana Ciuffetti

13:00 Conclusione lavori

Presentazione festa della scherma

Domenica 10 giugno alle ore 11:30 verrà presentata la Festa della Scherma di Gardone Riviera.

Sarà la splendida Villa Alba, completamente restaurata, ad accogliere il 21, 22 e 23 Settembre questo Evento di alto prestigio sportivo che vedrà i vertici della Federazione Italiana Scherma e numerosi Olimpionici riunirsi per un ne settimana di programmazione e di sport di altissimo livello! www.villaalbaeventi.it

Festa Regionale della Scherma

Domenica 10 giugno alle ore 14.30 presso il Mi.CO alla presenza del Presidente Federale Giorgio Scarso e del Presidente del C.R. Lombardia Maurizio Novellini verranno premiati i primi tre atleti classificati nel Campionato Regionale G.P.G. delle categorie Maschietti/Bambine, Giovanissimi/e, Ragazzi/e e Allievi/e. La Festa Regionale della Scherma dedicata agli Under-14 trova così nell'ospitalità del Campionato Italiano Assoluto un punto di incontro tra il presente ed il futuro della Scherma, nella continuità di quei valori che ne rappresentano l'ideale tecnico e sportivo. Saranno infatti proprio i Campioni Italiani a premiare i giovanissimi schermitori nel corso della cerimonia che li vedrà protagonisti di un simbolico passaggio del testimone. Evento questo che porta in primo piano il Campionato Italiano di Milano quale luogo di incontro privilegiato di tutto il movimento schermistico lombardo, il cui tessuto è radicato in ogni Società dove i piccoli atleti possono crescere fino a diventare gli schermitori di domani.

Alimentazione e sport a braccetto con la prevenzione

su iniziativa dell'AIRC Giochi divulgativi con spiegazione

È ormai noto che l’alimentazione giochi un ruolo fondamentale per la nostra salute, aiutandoci anche a prevenire il cancro. Due nutrizionisti saranno a disposizione del pubblico per rispondere a domande e curiosità e proporranno giochi-quiz divertenti per capire meglio come migliorare i propri comportamenti alimentari anche in relazione allo sport.

  • Gioco dello zucchero (dai 10 anni in su): Ogni partecipante dovrà associare ad una bustina di zucchero contenente X gr. di zucchero un bicchiere di una specifica bevanda zuccherina. Questo gioco permetterà di aumentare la consapevolezza di ciò che si beve, e non solo di ciò che si mangia. Lo zucchero, pur non essendo un cancerogeno diretto, è pur sempre indirettamente coinvolto nel metabolismo cellulare e consumato in grande quantità dalle cellule tumorali.
  • Quiz interattivo
  • Distribuzione ricette della salute